Piastra del camino: Pro Patria

Epoca: XVII secolo

Origine: come molte piastre per camino in stile olandese, questa piastra è stata fusa in Germania, nel Siegerland.

 

Descrizione

Il nome “Pro Patria” sottolinea l’originale valore politico di questa piastra per camino, una delle prime nel suo genere. Risale alla ribellione olandese del XVII secolo, combattuta per l’indipendenza repubblicana, in mezzo agli altri stati europei confinanti ancora soggetti a un ordinamento medioevale.

La figura femminile sulla piastra del camino rappresenta la Libertà olandese, con una lancia in mano e il berretto frigio sul capo. Il leone rampante coronato vicino a lei ha la spada nella zampa destra e, nella sinistra, le sette frecce che simboleggiano le sette Province Olandesi dell’Unione di Utrecht.

Il recinto intrecciato che circonda questa scena è il “Giardino d’Olanda”, il simbolo della natura chiusa dei Paesi Bassi.

 

Sfondo

L’illustrazione su questa piastra per camino è stato un motivo standardizzato dell’iconografia olandese a partire dal 1580 circa. Vi sono stati inseriti diversi simboli della liberazione delle Sette Province Olandesi Unite.

I singoli simboli di per sé risalgono a un periodo precedente, ma in seguito assunsero un significato più ampio rispetto a quello locale o regionale. Vediamoli di seguito brevemente.

 

Giardino d’Olanda

Il Giardino d’Olanda probabilmente risale ad antiche pratiche di amministrazione della giustizia. Nei processi dell’inizio del Medioevo, veniva delimitata con una corda l’area attorno a un albero. All’interno dell’area di questa “corte dell’albero” si insediava la corte di giustizia e l’accesso era vietato ai non autorizzati.

 

La vergine olandese

La vergine olandese, o vergine mendicante, è la personificazione della libertà. Probabilmente deriva dalla vergine simbolo di Dordrecht, la città più antica dell’Olanda, dove gli Stati si riunirono per la prima volta in libera assemblea.

 

Berretto della libertà

Il berretto della libertà, o berretto frigio, deve il suo nome alla regione della Frigia, situata in Asia minore, nota per la sua cultura ai tempi dell’antica Grecia.

Per i greci, il berretto frigio significava l’appartenenza a un popolo straniero, proveniente da un mondo diverso ed esotico, una persona che non sottostava alle stesse leggi; esso simboleggiava i costumi orientali. Più tardi, in epoca romana, il berretto frigio assunse il significato di berretto della libertà (“pileus libertatis”). Gli schiavi liberati lo ricevevano al momento di diventare cittadini romani. Così, il berretto diventò un simbolo di libertà.

Più tardi, il berretto frigio fu il simbolo della rivoluzione francese (“le bonnet rouge”) e compare su molte piastre per camino.

 

Leone di Nassau

Il leone coronato con la spada e il mazzo di frecce è l’animale che compare sullo stemma degli Stati Generali dei Paesi Bassi Uniti. Ciascuna freccia rappresenta uno dei setti Stati: Olanda, Zelanda, Gheldria, Utrecht, Overijssel, Groninga e Frisia.

Di tutti gli animali araldici, il leone è il più comunemente rappresentato sugli stemmi. È un simbolo di nobiltà e potere.

 

Fascio di frecce

Il fascio di frecce deriva da Skilirus, re di Scizia, che aveva 80 figli. Sul letto di morte, riunì i suoi figli attorno a sé e dette loro un fascio di frecce. Chiese loro di spezzare tutte le frecce in un colpo, ma nessuno poteva riuscirci. Quindi slegò il mazzo di frecce e le ruppe a metà a una a una. Il motto delle Sette Province Olandesi è associato a questo racconto: “…l’unità rende invincibili, la divisione spezza la forza”.

 

Piastra del camino Pro Patria

Condividere: