Come si giudica la qualità degli accessori per caminetto?

Tutti gli accessori per caminetto che proponiamo sono già stati usati in passato. Se un accessorio per caminetto è danneggiato o incrinato, forniamo le immagini del difetto. In caso di danni rilevanti, utilizziamo la seguente classificazione per indicare le effettive condizioni:

  1. ***: questo accessorio per caminetto è in ottime condizioni, ma può presentare segni minori di usura, compatibili con l’età e con l’utilizzo. Tuttora perfettamente idoneo per l’impiego in un caminetto.
  2. **: questi accessori mostrano evidenti segni di usura e possibili danni strutturali, compresa una lieve instabilità. Tuttora perfettamente idonei per l’impiego in un caminetto.
  3. *: questi articoli presentano un livello d’instabilità strutturale tale da impedire la loro funzionalità. Un esempio può essere una pinza per il camino con meccanismo allentato, le cui estremità tendono a sovrapporsi. Se desideri ulteriori informazioni sulla qualità o sulla classificazione di un accessorio per caminetto, ti invitiamo a contattarci direttamente.

 

Si può comunque usare una piastra per camino con un’incrinatura?

Alcune piastre per camino usate possono presentare una o più incrinature di varie dimensioni. Con il normale utilizzo (cioè con fuoco di intensità non eccessiva o non acceso continuamente), le incrinature non dovrebbero influenzare la funzionalità della piastra per camino. Di norma, le incrinature non dovrebbero estendersi.

Se pensi di dover accendere grossi fuochi, con ceppi di grandi dimensioni, oppure di tenere il fuoco acceso continuamente, è consigliabile scegliere una piastra molto spessa, con incrinature minime o nessuna. Comunque, qualunque piastra per camino può surriscaldarsi e fessurarsi se si tengono accesi grandi fuochi giorno e notte.

 

Come si giudica la qualità di una piastra per camino?

Naturalmente, non possiamo fornire una garanzia del 100% rispetto alla classificazione sopraelencata. Ma se una piastra per camino è servita al suo scopo per secoli, anche con piccole incrinature, è improbabile che divenga inservibile entro breve tempo.

Inoltre, la ruggine non costituisce un problema. Dato che la ghisa arrugginisce solo in misura minima, una leggera patina di ruggine sul davanti e sul retro della piastra per camino è del tutto normale e non ha alcun effetto sulla sua qualità.

Le piastre per camino d’epoca presentano spesso linee orizzontali o verticali. Tali linee non sono incrinature, ma le impronte lasciate dallo stampo di legno originale (vedere la figura sotto). Lo stampo veniva messo in pressione nella sabbia, quindi si procedeva a versare la ghisa all’interno. Queste linee, quindi, sono spesso un segnale del fatto che la piastra è stata forgiata con la sabbia (e anche che si tratta di un originale e non di una riproduzione).

 

Stampo di legno del piastra camino

 

Perché alcune piastre per camino sono marroni e altre nere?

Se un’antica piastra per camino ha una gradevole patina marrone di ruggine, tendiamo a conservarla; per questo, la piastra si presenta di colore marrone. In altri casi, le nostre piastre sono state trattate con un prodotto lucidante apposito e quindi sono di colore nero/grigio. Se preferisci che la tua piastra sia di colore nero, qualsiasi piastra marrone può essere riportata a questo colore. Non è possibile, però, fare il contrario, ciò far diventare marrone una piastra di colore nero. È importante sottolineare che, con l’uso nel caminetto, la piastra tenderà comunque ad annerirsi nella zona centrale.

 

Perché alcune piastre per camino sono nere e altre grigie?

La maggior parte delle piastre nere/grigie è stata trattata con un apposito prodotto di pulizia. Le differenze di colore visibili nelle foto pubblicate sul sito dipendono principalmente dalle condizioni di illuminazione della piastra allo scatto. Se la piastra del camino è esposta a una luce diretta o al sole, apparirà grigia, mentre con una minore luminosità apparirà nera.

 

Ci sono particolari precauzioni per l’uso di una piastra per camino?

La regola più importante per usare una piastra per camino è fare in modo che, quando è fredda, venga riscaldata lentamente (di solito all’inizio della stagione o dopo una settimana o più che il camino non viene utilizzato). Ciò significa cominciare la stagione con un fuoco moderato. Una piastra per camino fredda, soggetta a un intenso calore, può incrinarsi per effetto dello “shock termico”. Per lo stesso motivo, non si deve mai spegnere il fuoco con l’acqua.

 

Le piastre per camino funzionano?

L’effetto di una piastra per camino dietro al fuoco è immediato e tangibile. Un fuoco senza una piastra irradia poco calore, a differenza di uno acceso davanti a una piastra per camino. La radiazione è maggiore se la piastra per camino è più grande o più spessa e una piastra più spessa conserva il calore più a lungo. Dopo aver lasciato bruciare il fuoco per una giornata, la mattina seguente è ancora possibile sentire il calore emanato dalla piastra di ghisa. Se hai utilizzato grossi ceppi, il calore del caminetto sarà sufficiente per poter riaccendere il fuoco facilmente la mattina dopo, utilizzando le braci coperte residuate dal fuoco della sera precedente.

 

Effetto radiante: quanto sono efficienti le piastre per camino?

L’efficienza di un camino a legna nel riscaldare l’aria è in generale del 10%, ma la piastra per il camino può innalzarla fino al 15%. È comunque meno efficiente di una stufa o di un caminetto a ricircolo d’aria, tuttavia l’efficienza termica dei camini aperti non è semplice da valutare. La maggior parte dei test di efficienza misurano solo il riscaldamento dell’aria. D’altra parte, un caminetto aperto non è mai stato pensato per il semplice scopo di riscaldare l’aria. Un caminetto con una piastra all’interno diventa un radiatore di calore, quindi non preoccuparti che possa far uscire aria calda dalla casa. In pratica, la sostituisce efficacemente con il calore irradiato e lo fa sin dal XV secolo. Il modo migliore di misurare l’efficienza di un caminetto dopo l’installazione di una piastra è osservare se è necessario alzare o abbassare il termostato del riscaldamento.

Soprattutto tieni presente che, anche se un caminetto può non essere efficiente quanto una stufa o un camino a ricircolo d’aria, non c’è niente che possa sostituire il calore e la piacevole atmosfera che dà alla casa.

 

Quale dimensione di piastra è adatta per il mio caminetto?

La dimensioni della piastra più adatta dipendono dai seguenti fattori:

  • • Dimensioni del tuo caminetto.
  • • Dimensioni del fuoco (che intendi accendere).
  • • I tuoi gusti estetici.
  • • L’intento di proteggere il retro del caminetto.
  •  

Per l’estetica, spesso è meglio non riempire tutto il fondo del caminetto con una piastra, lasciando invece 5-10 cm di spazio ai lati e in alto. Se il retro del camino è inclinato ai lati, può essere esteticamente più gradevole coprirne con la piastra la maggiore superficie possibile. Comunque, è sempre una questione di gusti personali. Per riuscire a visualizzare l’effetto delle dimensioni della piastra all’interno del camino, puoi simulare utilizzando un pezzo di cartone o un sacchetto nero (come quelli dei rifiuti) appoggiato sul fondo.

 

Piastre del camino in vendita

 

Qual è lo stile di piastra adatto al mio caminetto?

La scelta di una particolare piastra per camino può dipendere dai gusti soggettivi oppure dallo stile prevalente nell’arredamento della casa. Sul nostro sito, nella categoria “Stile”, puoi trovare piastre per camino corrispondenti agli stili di differenti epoche. In generale, è preferibile scegliere una piastra in armonia con lo stile del caminetto e dell’ambiente in cui è inserito. Un altro particolare cui prestare attenzione è l’abbinamento della piastra per camino con gli alari e con il parafuoco. Una bella piastra per camino e un paio di eleganti alari potrebbero, assieme, formare una combinzione sgradevole. Oppure alari, non ben abbinati, potrebbero distrarre l’attenzione da una magnifica piastra. Tuttavia, alle volte, due oggetti apparentemente poco significativi, potrebbero abbinarsi magnificamente a un caminetto e all’ambiente che lo circonda.

 

Come si installa una piastra per camino?

Per cominciare, la piastra può essere sistemata contro la parete di fondo del caminetto. Tuttavia, è bene fissarla al muro, per evitare che possa incrinarsi cadendo in avanti. Per evitare che ciò possa accadere, fissa la piastra alla parete con uno o due ganci attaccati al muro lungo il lato superiore o ai lati della piastra stessa. Si possono usare ganci o tasselli normali, perché la parete immediatamente sopra alla piastra del camino di solito non si scalda eccessivamente. Comunque, abbiamo disponibili apposite staffe di montaggio a questo scopo (vedere  Accessori per camino).

Alle volte, può essere esteticamente più gradevole alzare leggermente la piastra per camino. Puoi farlo utilizzando mattoni refrattari o per mezzo delle nostre apposite staffe di montaggio (vedere Accessori per camino).

 

Che tipo di manutenzione richiede una piastra per camino?

Il fuoco significa fuliggine. Per toglierla, passa una spazzola di acciaio sulla piastra. Per pulirla, usa un apposito prodotto lucidante per stufe, che puoi trovare in qualsiasi negozio di ferramenta. Si tratta comunque di interventi puramente estetici, che non sono necessari per la buona conservazione della piastra per camino.

 

Come trattare la piastra per camino per usarla come paraspruzzi per la cucina o il fornello?

La maggior parte delle nostre piastre per camino nere/grigie sono state trattate con un prodotto lucidante specifico per stufe. Alcuni nostri clienti che hanno installato una piastra nera per camino come paraspruzzi dicono di non averla trattata ulteriormente in alcun modo. La puliscono semplicemente di tanto in tanto con acqua e sapone. Una possibilità è appendere semplicemente la piastra nelle sue attuali condizioni e verificare come si comporta. Potrai sempre trattarla con cera o vernice in un secondo momento.

Se non sei soddisfatto dell’aspetto attuale della piastra per camino, puoi trattarla nel modo seguente:

  1. 1. Rimuovi il prodotto lucidante con un panno e acqua calda o con un prodotto oleoso.
  2. 2. Asciuga la piastra con un panno asciutto per evitare che si possa arrugginire di nuovo.
  3. 3. Applica una vernice di sottofondo (primer) a spruzzo.
  4. 4. Applica una vernice a spruzzo del colore che preferisci (non dipingere la piastra a pennello, perché lo strato più spesso potrebbe compromettere la definizione del disegno sulla piastra).

 

Se la piastra da camino non è stata trattata con un prodotto lucidante, usa una spazzola di acciaio per rimuovere le particelle di ruggine che si staccano. Quindi applica a spruzzo uno strato di primer e uno strato di vernice.

 

Piastra per camino come paraspruzzi per fornello

 

Come si installa la piastra per camino come paraspruzzi sopra la cucina o il fornello?

Puoi installare qualunque tipo di piastra per camino utilizzando le nostre staffe di montaggio (per pareti in pietra) o comuni staffe in metallo fissate con viti (per pareti con travi e cartongesso). Il montaggio può essere eseguito sia su una parete nuova che su un rivestimento di piastrelle esistente. In ogni caso, tieni presente che le staffe saranno visibili.

Su pareti in cartongesso nuove, un montaggio robusto si può ottenere con staffe a “L” saldate sul retro della piastra per camino e quindi fissate alle travi/alla struttura della parete in cartongesso. Altrimenti, un muratore può montare la piastra per camino incassata nel cartongesso, fissandola con una colla industriale idonea (specifica per la ghisa). Questo tipo di montaggio è possibile solo per piastre non troppo pesanti.

Un’altra possibilità è montare una sottile mensola in alluminio sotto alla piastra, utilizzando un prodotto adesivo per fissare quest’ultima alla parete. La mensola servirà a sostenere il peso della piastra, mentre la colla la fisserà in posizione, mantenendola aderente al muro. Naturalmente, puoi anche praticare fori con il trapano su entrambi i lati della piastra e fissarla a una parete nuova o già esistente con viti e tasselli. Se necessario, i fori possono sempre essere chiusi usando dello stucco.

 

Piastra del camino come paraspruzzi per fornello