A cosa servono gli alari?

È possibile accendere un fuoco direttamente sulla superficie del focolare del caminetto. Questo fuoco, tuttavia, non brucerà né bene né a lungo, perché il fuoco ha bisogno di una grande quantità d’aria. Un caminetto aperto utilizza 250 – 350 m3 di aria ogni ora.

 

A cosa servono gli alari?

 

Ventilazione e combustione migliore. Allo scopo di far bruciare meglio il fuoco, per migliaia di anni sono stati utilizzati alari per rialzarlo. Lo scopo primario degli alari è quindi quello di sollevare il fuoco, in modo che l’aria possa raggiungerlo da tutti i lati per farlo bruciare meglio.

Fino al XV secolo, gli alari erano costituiti per la maggior parte da una singola barra o da blocchi con uno o due elementi verticali. Questi ultimi servivano per impedire alla legna di rotolare via dal fuoco, che è la seconda funzione degli alari.

A partire dal XVI secolo, si cominciarono a usare coppie di alari, per rendere la circolazione dell’aria attorno alla legna ancora più facile.

 

A cosa servono gli alari?

 

Nel corso del XVI e del XVII secolo, la forma degli alari fu ulteriormente modificata per adattarsi alle esigenze pratiche della cottura dei cibi sopra e attorno al focolare aperto:

-       furono aggiunti ganci per gli spiedi per arrostire i cibi;

-       nella parte superiore furono fissate scodelle per permettere di scaldare il cibo o mantenerlo caldo.

 

A cosa servono gli alari?

 

A partire dal XVI secolo, più impegno e più attenzione furono posti nella decorazione degli alari, come veri e propri status symbol. Mentre fino al XVII secolo erano per la maggior parte fatti di ferro, a partire da questo periodo furono decorati con bronzo e ottone, materiali che all’epoca erano costosi e difficili da reperire. Questi elementi, aggiunti al colore scuro del ferro, creavano uno splendido contrasto con il fuoco del caminetto.

 

A cosa servono gli alari?

 

Le funzionalità degli alari per la cucina non sono più rilevanti, fatta eccezione che per un numero limitato di appassionati. Ma le altre tre funzioni sono rimaste invariate, vale a dire:

-       il miglioramento dell’aerazione della legna; lo scarso tiraggio di un caminetto aperto può migliorare notevolmente con l’utilizzo di alari, dotati o meno di grata

-       la prevenzione del rotolamento della legna fuori dal fuoco; tutti gli alari hanno un elemento verticale nella parte anteriore a questo scopo

-       la decorazione del caminetto

Lo stesso effetto può essere ottenuto utilizzano un braciere al posto degli alari. Entrambi presentano vantaggi e svantaggi.

I vantaggi degli alari rispetto a un braciere sono che rendono possibili fuochi più grandi e che le dimensioni del fuoco possono essere modificate spostando gli alari più vicini o più lontani l’uno dall’altro. I vantaggi del braciere possono essere di ottenere un fuoco più compatto, che spesso brucia un po’ più alto rispetto agli alari, e il fatto che per la legna è più difficile rotolare via dal braciere.

 

A cosa servono gli alari?

 

Più sugli alari del camino:

10 consigli per migliorare il tiraggio di un caminetto aperto.

Il nostro stock attuale linea di alari per camino.

 

Il nostro attuale stock online di alari per camino

 

Condividere: